Toyo Ito: uomo pesante, casa leggera

Sendai Mediatheque
Toyo Ito ha vinto il Pritzker Architecture Prize (il Pulitzer degli architetti) lo scorso 17 marzo, perché ha disegnato una biblioteca, una mediateca per la precisione, che ha retto l’onda anomala che si è abbattuta su Sendai due anni fa (Giappone, tsunami 2011, brutta storia). La giuria ha commentato l’assegnazione del premio, dicendo che Ito crea edifici senza tempo (a prova di tsunami, appunto) attraverso percorsi grafici ottimisti, leggeri, gai. E in più unici. Roba nuova mai fatta in precedenza.
Certo il fatto che la biblioteca sia rimasta in piedi in una delle città più devastate dal terremoto giapponese, deve aver contribuito. Per questo stesso motivo, Ito, ci aveva vinto il Leone d’oro alla Biennale di architettura di Venezia dello scorso anno. Si dice che l’edificio ballava come me al Bergheim di Dominica mattina. Tutto e venuto giù: libri, dvd, scaffali, il soffitto era praticamente ubriaco. Ciononostante la struttura di vetro-metallo, elastica come un chewingum, non si è neppure scheggiata.
Nel 2009 aveva rifatto lo stadio di Kaohsiung, in Taiwan. Ho letto da qualche parte che ha anche realizzato un servizio da tavola per Alessi che si chiama Mu.
mu-alessi-03
E ammesso che si possa parlar di arte quando si mangia, giuro che quando divento ricca e famosa mi comprerò delle posate belle così. Figlio del Giappone, vissuto tra Seoul e Tokyo, ha realizzato alle porte della capitale giappa una casa tutta di allumino. L’alluminio gli piace un bel po’. Tutto deve essere minimal, leggero, traforato, permeabile, lucente. Per contenere la pesantissima e torbida vita dell’uomo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...