Obey the Giant, ti perdono perché skater

Per festeggiare il 50 anni, i Rolling Stones si sono fatti, come dire… re-inverdire il logo. Chiamando in causa Shepard Fairey, colui che ha stilizzato l’immagine di Barack Obama alla sua prima corsa alla Casabianca, nel 2008. Non è la prima vola che l’artista di Washington viene ingaggiato da musicisti per disegnare copertine loghi o locandine. Prima dei Rolling Stones, Shepard aveva già disegnato le copertine degli album di Tom Petty, Stone Temple Pilots, Smashing Pumpkins, fino ai Led Zeppelin, Neil Young e Crazy Horse.

E mentre tutti attendono tra un mese la conferenza stampa di Keith Richards che presenterà il nuovo album e il tour per festeggiare il 50esimo compleanno della band, io mi domando: ma qual è il valore aggiunto di Shepard? Il logo delle famose labbra fu originariamente disegnato da John Pasche nel 1971 e lanciato con l’album Sticky Fingers.

Ma Shepard, alias Obey the Giant, alla fine lo perdoni. Un restyling semplice per un ragazzo semplice che arriva dal mondo dello skateboarding di Charleston, Sud Carolina. Diventato famoso quasi per caso nel 2008 con un poster. Hope.

Un messaggio iconografico forte, che oggi dopo la consacrazione della riforma sanitaria di Obama, è più attuale che mai. Quasi quanto lo fu nell’estate 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...