Pandemia

Le maschere le tende quei letti che sembran tavoli

La paura i brividi quel bruciore in fondo ai polmoni

La primavera l’aria fresca il silenzio della citta’

Bambini che corrono bambini che ridono, qui dentro il tempo non passa mai

Respira respira respira non arrenderti ora

Tocca scegliere chi salvare, chi far vivere chi morire

i ventilatori stanno arrivando, presto o tardi l’inferno passera’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...