Africa

Un viaggio eterno

Dal Ghana al disarmo

Dell’io – mio dio – che decide l’addio

Per finire nelle stanze dell’Europa del nord

A togliere di mezzo gli ostacoli con GOD

Pregando – si fa per dire – di non avere pensiero

Nei fatta di strada, amico, dall’Africa forestiero.

Dopo aver brindato con litri di vodka

All’attracco in Italia, la costa
La barca era stretta
il mare immenso
i giorni fuori eterni
la fame interna eterna

Scampato per un pelo alle prigioni libiche,

Eccoti oggi a tendere la mano alla bambina Lirica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...