Buongiorno tristezza

Consumare le ossa, scorticare la pelle, avvelenare le piante, scrivere sceneggiature, mettere punteggiature, masticare le pietre, inghiottire i chiodi, sniffare la sabbia, bruciare al sole, morire di freddo, dormire da sveglia, parlare con dio, non sentire più nulla. dire buongiorno Buongiorno tristezza

Lui è il tuo dio, besoffene Frau

Ti abbraccia ti stringe profuma di fiore caldo di sole, di sale del mare. Bacio ciliegia, gusto al pistacchio, ti toglie le voglie, sta sempre con te. Sirena il suo canto, di piuma il suo corpo. Mai una volta che dentro gli piova, mai una volta che sappia il dolore. come granelli di sabbia ti lasciaContinua a leggere “Lui è il tuo dio, besoffene Frau”

Saziarsi di noi

La chiamano la morte grigia: Di quelle che nel vicinato nessuno sa niente, nessuno ha visto nulla, nessuno ha sentito gridare. Raccontano che per chiedere perdono alla madre, le spedisse ogni martedì un fascio di fiori. Raccontano che contava i giorni, le notti, le ore da sette anni. Dicono che sia stata lei ad aprire la portaContinua a leggere “Saziarsi di noi”