Maurizio, sposami!

Puntata n.9 Crisalide on Air, su I need Radio, martedì 15 aprile 2014 ore 19. In replica venerdì 18 aprile 2014 ore 11. Ve l’ho già detto che vi amo, sì? Episode 9 on Air Chrysalis, I need on Radio, Tuesday, April 15th, 2014 7pm. In reply Friday, April 18th, 2014 at 11 am. I love you all! Episode 9 on Air Chrysalis, IneedRadio, am Dienstag 15. April 2014 um 19 Uhr. Wiederholung am Freitag 18. April 2014 11 Uhr. Ich liebe euch! http://ineedradio.funkhaus-gruenau.de/ Consequence, Notwist È stato definito da Jonathan P. Binstock, curatore d’arte contemporanea come “uno dei più … Continua a leggere Maurizio, sposami!

Ai Weiwei. Martin Goupius Bau. Berlino

Per fare le cose in piccolo ha recuperato 6mila vecchi sgabelli usati dagli uomini e donne delle dinastie Ming e Quing (anche l’aristocrazia cinese sedeva su sgabelli, talvolta). E anche 3.500 preziose porcellane. Vecchie pure loro. Piazzate nelle 18 stanze da 3mila metriquadri della Martin Gropius Bau. A partire da domani (ufficiosamente da oggi). Ai Weiwei a Berlino. Qui qualcosa su di lui ❤ http://ineedradio.funkhaus-gruenau.de/wp-content/uploads/2014/01/crisalide4.mp3 Da ascoltare mentre preparate la cena, guidate, sognate. Continua a leggere Ai Weiwei. Martin Goupius Bau. Berlino

Ai Weiwei, uno che non chiede scusa a nessuno

http://ineedradio.funkhaus-gruenau.de/wp-content/uploads/2014/01/crisalide4.mp3 Puntata n.4 Crisalide on Air, su I need Radio, martedì 11 marzo 2014 ore 19-21. In replica venerdì 14 marzo 2014 ore 11. I love you all! Episode 4 on Air Chrysalis, I need on Radio, Tuesday, March 11th, 2014  7-9pm. In reply Friday, March 14th, 2014 at 11 am. I love you all! Episode 4 on Air Chrysalis, IneedRadio, am Dienstag 11. März 2014 von 19 bis 21 Uhr. Wiederholung am Freitag 14. März 2014 11 Uhr. Ich liebe dich! (Oggi amici ci faremo una scorpacciata di femmine con i controcoglioni per festeggiare a modo nostro il Frauentag dell’altroieri. L’artista di cui parleremo … Continua a leggere Ai Weiwei, uno che non chiede scusa a nessuno

L’infinito, secondo voi

In queste ore, tre anni fa, un mare violento si stava mangiano un pezzo di Giappone. E 20mila giapponesi. Come ogni 11 di marzo, riprendo un pezzo di quel dolore e lo riporto nella Crisalide fatta d’aria. Prima però ho bisogno di chiedervi due favori: aiutatemi a capire cosa è l’infinito. Dove lo dovrei cercare e in che modo. E in linea o in contraddizione con lo stare al mondo. Ditemelo qui, ditemelo su vita.laroux@gmail.com, scrivetemi stasera su ineedradiofunkhaus@gmail.com. E soprattutto non dimenticatevi che oggi alle 19 su http://ineedradio.funkhaus-gruenau.de/ vi parlo di Ai Weiwei.——————————-Era il 18 giugno del 2011 Cerco di fare … Continua a leggere L’infinito, secondo voi

(Di) Neuroestetica si parla. Su I need radio Love

  Stasera alle 19 la bella crisalide torna su http://ineedradio.funkhaus-gruenau.de/, Yeah! Parlerà di Neuroestetica, first, dell’ultimo album dei Notwist, poi. E durante la puntata ci prepariamo psicologicamente ad Ai Weiwei e poi a Cattelan e poi a Basquiat e ai suoi fratelli della strada. <3-lich Willkommen tutti ma tutti tutti. Continua a leggere (Di) Neuroestetica si parla. Su I need radio Love

Il doppio con pistola (Bieniek ancora e per sempre)

sempre meglio

Scusate, devo rilanciare l’intervista che ho fatto a Sebastian Bieniek qualche settimana fa. Lui continua a produrre idee divine, e a me continuano a chiedere di parlare di lui. E, lo ammetto, sono troppo orgogliosa di essere stata la prima italiana a intervistarlo. ❤

Tutto è nato dalle Doublefaced, facce doppie in una soltanto, un occhio è vero e uno dipinto, uno è blu l’altro e nocciola, uno è sveglio, uno addormentato. Mentre lei, la portatrice dell’occhio vero, esce dalla doccia, beve, un caffé, fuma una sigaretta. Le foto ritwittate e promosse da
Ai Weiwei nelle ultime due settimane hanno fatto impazzire la rete e sono state viste da più di 5milioni di persone. Alcuni, pagando il giusto prezzo, le hanno già comprate. Così ho deciso di incontrarlo, Sebastian Bieniek. Per scoprire chi è il genio che vive a Berlino entrato nelle grazie dell’artista contemporaneo più famoso del mondo. Nato il 24 aprile 1975 in Polonia da genitori tedeschi, lo considerano tedesco tra i polacchi, polacco tra i tedeschi. Lui, a prescindere dalla doppia nazionalità, si sente quello che gli altri vogliono. “Mir ist egal, cosa sta scritto sul passaporto”, dice, anche se sì, riconosce il sangue è slavo. Di certo non vive con il senso della frustrazione dei figli degli oppressi – Polonia – che vanno a vivere da grandi nel paese degli oppressori – Germania. “Certo, mi conviene passare per polacco in Israele o per tedesco in India, ma la nazionalità mi pare tanto una costruzione politica, inutile”.

Continua a leggere “Il doppio con pistola (Bieniek ancora e per sempre)”

Bieniek, il genio del doppio

doubleface
Tutto è nato dalle Doublefaced, facce doppie in una soltanto, un occhio è vero e uno dipinto, uno è blu l’altro e nocciola, uno è sveglio, uno addormentato. Mentre lei, la portatrice dell’occhio vero, esce dalla doccia, beve, un caffé, fuma una sigaretta. Le foto ritwittate e promosse da
Ai Weiwei nelle ultime due settimane hanno fatto impazzire la rete e sono state viste da più di 5milioni di persone. Alcuni, pagando il giusto prezzo, le hanno già comprate. Così ho deciso di incontrarlo, Sebastian Bieniek. Per scoprire chi è il genio che vive a Berlino entrato nelle grazie dell’artista contemporaneo più famoso del mondo. Nato il 24 aprile 1975 in Polonia da genitori tedeschi, lo considerano tedesco tra i polacchi, polacco tra i tedeschi. Lui, a prescindere dalla doppia nazionalità, si sente quello che gli altri vogliono. “Mir ist egal, cosa sta scritto sul passaporto”, dice, anche se sì, riconosce il sangue è slavo. Di certo non vive con il senso della frustrazione dei figli degli oppressi – Polonia – che vanno a vivere da grandi nel paese degli oppressori – Germania. “Certo, mi conviene passare per polacco in Israele o per tedesco in India, ma la nazionalità mi pare tanto una costruzione politica, inutile”.

Continua a leggere “Bieniek, il genio del doppio”

Non sapevo cosa dire di Venezia…

E poi stanotte ho deciso. Niente parole, solo colore. Erik van Lieshout Eva Kotátková Harry Smith, Film No. 12 (Heaven and Earth Magic) James Lee Byars, The Figure of the Interrogative Philosophy.   Laurent Montaron.   Levi Fisher Ames, Animals Wild and Tame. Marino Auriti.   Oliver Croy & Oliver Elser.   Padiglione Russia Pawel Althamer   Phillida Barlow   Roberto Cuoghi.   Sarah Sze, American Pavillon   E naturalmente lui, il genio cinese. Ai Weiwei. Continua a leggere Non sapevo cosa dire di Venezia…